Harlequin 2009 è il vino Zýmē più premiato quest’anno (parola di “Civiltà del Bere”)

Che Harlequin sia stato il vino più premiato dalla critica nel 2019 non può che farci piacere!

Proprio questo anno infatti celebriamo il ventesimo anniversario dalla prima vendemmia di quella che per Celestino è stata una vera e propria “sfida enologica”, raccontata per l’occasione nel libro “Natura Alchemica” scritto con Filippo Tommasoli di Tommasoli Visual Factory.

Harlequin è in ottima compagnia assieme al Recioto Amandorlato “Al Mio Maestro” 2011, Amarone Classico “Am” 2011 e Kairos 2016, anch’essi premiati quest’anno dalle principali guide e concorsi enologici.

Ringraziamo gli amici di Civiltà del Bere che ci hanno inserito tra i “Maestri dell’eccellenza”, un onore!

 

Perchè Zýmē

Il nome Zýmē proviene dal greco e significa “lievito”, elemento fondamentale nel mondo dell’enologia, ma anche elemento simbolico che richiama la naturalità, valore basilare nel percorso lavorativo ed esistenziale di Celestino Gaspari e il fermento, inteso come attitudine continua alla trasformazione.In sintonia con questa filosofia, il logo dell’azienda rappresenta una foglia di vite in cui è inscritto un pentagono, simbolo dei cinque elementi principali per la produzione del vino: uomo-vite-terra-sole-acqua. Scopri di più...