Wine Spectator 2018: nuovi punteggi e note degustazione per i vini Zymé

In anteprima per l’Italia vogliamo condividere le nuove valutazioni relative alle ultime annate degustate da Wine Spectator.

Harlequin 2009 – 94 punti : “Coulis di ribes nero maturo e amarene fresche uniti a note di fichi essicati e cioccolato fondente, accenni di esuberanza per questo rosso corposo, poi messo in riga dai raffinati ed eleganti tannini e dal ragionato equilibrio. Fatelo respirare un poco oppure lasciatelo riposare in cantina per qualche tempo affinché tutte le sue sfumature si svelino. Un blend di 15 vitigni tra autoctoni e non, bianchi e rossi. All’apice tra il 2020 e il 2030. 278 casse prodotte.”

Amarone 2011 – 93 punti: “Morbido e armonioso, questo rosso corposo racchiude al suo interno sentori di amarene arrostite, torta di fichi e timo essicato stratificati tra i tannini sottili. Sul finale indugiano accenni di scorze di arancia tostate e crema di caffè. Da bere ora fino al 2028. 766 casse prodotte.”

Kairos 2012 – 93 punti: “note di eucalipto e un soffio di affumicatura sottolineano i sentori di torta di fichi, ciliegia essiccata  polvere di cacao e zeste di arancia in  questo rosso denso ed elastico, che è ricco ed espressivo con un lungo finale speziato e setoso. Un blend di 15 vitigni tra autoctoni e non, bianchi e rossi. All’apice tra il 2020 e il 2032. 833 casse prodotte.”

Kairos 2013 – 92 punti: “Aromatico con accenni di scorza d’arancia arrostita e noce moscata, questo rosso speziato è ricco e corposo, rivela sentori di kirsch, affumicatura, erbe tostate e strinche di liquirizia stratificati con tannini morbidi a chiudere. Da gustare con dell’agnello ai ferri. Un blend di 15 vitigni tra autoctoni e non, bianchi e rossi. Da bere ora fino al 2028. 1168 casse prodotte.”

Tranaltri Passito Bianco 2012 – 92 punti: “Abbondanti erbe essiccate  scorze di arancia arrostite e note speziate  guidano questo dolce setoso, con sentori finemente intrecciati di  mandorle tostate, kirsch e iodio bilanciati da un’elegante acidità. Offre un finale lungo e morbido. Trebbiano Toscano e Garganega. Da bere adesso fino al 2025. 189 casse prodotte.”

60 20 20 Cabernet 2012 – 91 punti: “Un rosso accattivante abbastanza corposo e finemente bilanciato, con un sottile ritorno speziato di sentori di ribes rosso e nero, purea di ciliegie, salvia essiccata e affumicatura. Abbastanza elastico con finale vellutato. Da bere adesso fino al 2027. 1025 casse prodotte.”

Valpolicella Classico Superiore 2015 – 90 punti: “Un rosso maturo e progressivamente fruttato, di medio corpo e setoso, con sentori di ciliegie sotto spirito e fragole arrostite, sottolineate da accenni di moka, scorze di arancia candita ed erbe grigliate. Da bere adesso fino al 2023. 1685 casse prodotte.”

Perchè Zýmē

Il nome Zýmē proviene dal greco e significa “lievito”, elemento fondamentale nel mondo dell’enologia, ma anche elemento simbolico che richiama la naturalità, valore basilare nel percorso lavorativo ed esistenziale di Celestino Gaspari e il fermento, inteso come attitudine continua alla trasformazione.In sintonia con questa filosofia, il logo dell’azienda rappresenta una foglia di vite in cui è inscritto un pentagono, simbolo dei cinque elementi principali per la produzione del vino: uomo-vite-terra-sole-acqua. Scopri di più...